mercoledì 14 settembre 2016

in attesa di ingv

Mi consigliano di tornare alla normalità ( ah?), alle mie normali attività quotidiane, ai miei usuali pensieri e desideri, di forzare i miei neuroni (santi subito) in azioni più utili come preparare i pasti , dare una pulita in casa ed esercitarmi nel decluttering che va un sacco di moda, ma è dannatamente difficile.Riesco solo nelle attività indispensabili, dove sono innaturalmente efficace ed efficiente, veloce come se avessi un fucile puntato addosso ed in effetti il fucile c'è, dal 24 agosto scorso.Dovreste vedermi sotto la doccia.
Attività come l'uncinetto o la lettura, la scrittura  o guardare un film mi appaiono ridicole ed inutili, sotto il fucile.Del tutto superflue e stupidamente fuori luogo. Mi è difficile concentrarmi per più di un minuto senza temere lo sparo di una nuova scossa.Ora sto aspettando di sapere l'entità di quella  delle 4 e 54 circa che mi ha svegliata con un sobbalzo. Vivo collegata ad ingv come se fosse un nuovo amore difficile.
Cosa che avviene da oltre ottomila volte, all'incirca. Scruto le crepe nei muri con un calibro negli occhi, osservo il giardino e gli insetti che pure mi avevano dato l'annuncio ed io stupida che non ho saputo capirlo e dare l'allarme.
Anche camminare in giro per Ascoli è avvilente, una bella città antica e ferita con  tante chiese chiuse, tante transenne ed il palpabile imbarazzo di non sapere da dove cominciare a "mettere in sicurezza". Molte scuole, già ben prime del terremoto, erano malsicure, alcune pericolanti e puntellate ed ora? Temo che per tenerle aperte gli amministratori avessero dimenticato qualche carta nel cassetto, visto i fondi mancanti eccetera, visto che mia figlia per cinque anni frequentò le superiori con un'intera parete puntellata con tubi innocenti, visto che il tetto dell'asilo di mio figlio crollò sulla zona mensa per fortuna al di fuori dei pasti Ma ora? Per salvarsi la faccia e le promozioni a Roma spero che non mandino i figli in quelle scuole ancora una volta tacendo.
Quando ho visto le Autorità all'ospedale di Ascoli  (l'ospedale di Ascoli?? nulla di meno antisismico) per i funerali mi ha assalito un senso di tragico e solo la fortuna ha voluto che una nuova scossa non imprimesse velocità alla moviola di inchini e pianti di coccodrillo.Tutti in ghingheri sotto gli elicotteri e le telecamere, è andata  decorosamente, anche se le Autorità più grosse sono state portate via subito di peso.Ma io mi son vergognata tanto.
 La sera del tredici sono stata presa di nuovo dal panico mentre in giardino osservavo i gomitoli di millepiedi radunati ai miei piedi, mentre mio figlio in casa mi chiamava per catturare l'ennesimo scorpione. Non uccido più gli scorpioni, ora mi limito a raccoglierli con la paletta e a metterli in giardino, mentre i primi giorni, circa tre prima del 24, sorprendendomi a trovarli in giro li uccidevo. Gli insetti hanno in comune che paiono disorientati, escono dai loro nascondigli e vagano scioccamente mostrandosi o stando inerti , fermi, allo scoperto. Anche durante il terremoto dell'Aquila trovavo gli scorpioni ubriachi in giro, son certa che vederne di giorno più di uno in giro, loro che se ne stanno nascosti sempre,vuol dire che qualcosa, là sotto, sta accadendo.Ma è un metodo empirico.
Così ora sto aspettando di sapere l'entità della scossa che mi ha svegliata; essendo ingv come sempre alquanto lento per le mie esigenze di attenzione, sospetto proprio come se fosse un amore difficile che menta e non mi pensi, Possibile che mi abbia svegliata la ( preoccupante)scossa a Messina?No ma è stato circa 10 minuti prima , a meno che non me la sia sognata.Eppure l'avevo sentita bene, valutata  dai 3 ai 3.4. Epicentro alquanto vicino, in quanto sussultoria, forse ancora Montemonaco? il mio cervello è un sismografo, tenta di sopperire le lentezze di ingv., per consolarsi, per armarsi, ma contro che ? Una natura che fa il suo mestiere è certo di no; contro un'umanità pressapochista e corrotta, che vede il pelo ma non la trave che crolla ed uccide, che gira le spalle, gira gli occhi, nega l'evidenza, trincia documenti  e ne inventa di nuovi, incassa e fa esequie di Stato in ghingheri.
Ok attendo ingv. Attendo paziente, una scossa prima o poi la farà anche a Roma, solo questione di tempo, fede e soprattutto, non fare assolutamente nulla intanto.





Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...