martedì 26 agosto 2014

Cronache di campagna, di aerei che si scontrano e di umili contadini

Martedì 19 agosto mi trovavo alle 16 in punto davanti alla mia passività (negozio) accingendomi ad aprirla, quando una terribile esplosione  scosse i mei nervi già in avanzato stato di disfacimento.
La mia passività è si trova  a circa 5 km dall' altra mia passività che è casa mia, appena fuori Ascoli.
Presi l'ora esatta, comprendendo   che il destino mi stava nuovamente facendo pernacchie e che doveva aver fatto di gran lunga peggio a qualcun altro. Pregando appunto  che nessuno si fosse fatto male  per quel terribile botto  quel giorno ho aperto e mi sono messa a cercare notizie su cosa accidenti avesse scosso così la città, finchè una telefonata mi ha avvisata che certi parenti avevano chiamato da San Benedetto chiedendo se eravamo vivi e cos'era stato quel botto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...