martedì 1 aprile 2014

paura in trincea

Scrivo poco qua sopra ultimamente, perchè sono entrata in trincea da circa un anno.Ogni tanto alzo la testa  con l'elmetto per guardare oltre il mio muro di fango e vedo arrivare le mitragliate, altro fango  e le bombe, ma io non rispondo al fuoco, aspetto che finisca le munizioni. Ecco come mi sento, quando mi chiedono sempre più di rado - Come stai?-Domanda che sta diventando onestamente imbarazzante per molti italiani, sarebbe più delicato domandare - ti sei finalmente liberato dei  pidocchi?-come domanda d'approccio. Per i pidocchi puoi rispondere sì o no, per il "come stai "mi vengono gli attacchi di pianto, del tutto fuori luogo.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...