sabato 30 giugno 2012

censimento dei nani: parte seconda

 Questa è la seconda parte del censimento dei nani,  lavoro improbo che, vi avevo detto, mi sono ripromessa di svolgere.
Valgono le stesse note introduttive  e i consigli di lettura della prima  parte, che potrete leggere qui.
 Cioè potete tranquillamente non leggerlo se non volete demolire quel minimo di stima che potreste aver costruito nei miei confronti.
Io non posso derogare a quest'imperativo della mia mente, anche se non me ne posso spiegare bene i motivi.
Il censimento dei nani va fatto e basta e ci vorranno molte altre parti, in seguito.Sono davvero numerosi.

venerdì 29 giugno 2012

Referto


Si riceve il paziente zeta
con trauma da nascita
lacero contuso,
coronarie in sofferenza,
ansia da incoscienza
ferite da taglio
da parenti serpenti
egli lamenta
amnesie  e ritrosie
senso di confusione mentale
e spazio temporale
per protratte indempienze 
terapia  d'urto consigliata
da intraprendere solo
 dopo attenta valutazione
rischi- benefìci:
un colpo di rivoltella
 altrimenti
terapia di contenimento
con risultati da monitorare
due pasti al giorno
qualche finta d'amore
sesso spesso se maschio
autocelebrazione ossessiva.
Prognosi:
guarigione tra circa trent'anni
dopo esacerbazione del male .
Le recidive son frequenti.
Il prossimo.





refertazioni

Mi chiedono perchè io lavori freneticamente a maglia, contando punti, aumenti e diminuizioni  con concentrazione ossessiva. Non ho nemmeno io le idee chiarissime in merito, ma solo qualche indizio.
Uno di questi è a proposito dei vari referti medici che , nell'ambito della normale vita familiare, mi vengono recapitati si volta in volta, che ultimamente mi hanno sempre detto, fra le righe dei valori  edei parametri circostanziati:"Ehi, bella, pensavi davvero che la medicina fosse una scienza esatta?  che due più due faccia quattro?EHHHHHHHHHHHH ne devi mangiare di spaghetti e di incertezze ancora!!!"

martedì 19 giugno 2012

lettera aperta al Sindaco di Ascoli Piceno

Caro signor Sindaco,
i cittadini della nostra cara cittadina languono fra la pattumiera contenuta in tanti sacchettini colorati, pure decorativi , che Lei ha voluto,mettendo al bando gli antiestetici cassonetti, fra le fabbriche che chiudono, fra i cinghiali che scorazzano nei boschi vicini e le innumerevoli feste familiari a base di mangiate paurose nei ristoranti, pagate con la pensione dei longevi nonni e bisnonni,  ormai caposaldo dell'economia locale.
Le scrivo e La disturbo per condividere con Lei  la mia preoccupazione circa l'aspettativa di vita di questi anziani, che quando, diononvoglia, dipartiranno verso ristoranti più celesti, non potrano più reggere il sostentamento di figli , nipoti e pronipoti. E quando , diononvoglia, ciò accadrà, che ne sarà di tutti questi numerosi  giovani concittadini?

martedì 12 giugno 2012

Prontuario terremoto


Sono un tipo leggero ( non ho detto facile)  e spero che nessun emiliano si offenda se chiacchero del terremoto in questi termini apparentemente faceti.Apparentemente, dico, perchè per me sono cose serissime.
Sono certa che , nonostante quanto detto dalla Commissione Grandi Rischi, il terremoto emiliano si stia placando, gradualmente , lentamente; ha terminato di scaricare la sua energia non per clemenza, ma poichè il terremoto, per sua natura , sorprende. E' imprevedibile. Quindi paradossalmente si metterà a tacere, per un pò, almeno finchè attenderemo terrorizzati la grande botta.
Noi siamo sempre vaccinati e facciamo prevenzione antitumorale, antimorte in genere, con controlli e qualche  abbuffata di pomodori, ma continuiamo a vivere nelle nostre case di vetro, sorprendendoci e indignandoci se un colpetto di tosse nel magma sottostante ci distrugge la vita.

martedì 5 giugno 2012

Involontaria Inadempiente, dalla nascita

Almeno due volte la settimana mi avvicino(saltellando  per scaldarmi i muscoli, una volta mi aveva preso un crampo tremendo per la tensione ) circospetta alla cassetta delle lettere ed inizio un rito propiziatorio con la stessa soggezione che forse provavano le tribù primitive di fornte a fenomeni Ingovernabili, Incommensurabili, non quantificabili, attribuiti agli dei.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...